Identikit di un Business Angel

Business Angel Identikit

Spesso si sente parlare dei Business Angel come di attori fondamentali nell’ecosistema delle startup: come sappiamo, della loro presenza in Italia non si parla da molto, anche se la Commissione Europea già nel 1996 aveva organizzato a Bruxelles la prima Conferenza per la rete europea dei Business Angel, e nel 1999 è nata Eban (European Business Angels network). In Paesi come l’Italia, in cui i fondi di Venture Capital non sono molti (anche se gli operatori del settore sono in crescita: nel 2014, Aifi ne ha  monitorati 188, contro i 171 del 2013), i Business Angel ricoprono però un ruolo fondamentale. E’ anche per questo che spesso le startup in Italia si rivolgono a loro, identificabili indicativamente come persone che sono disposte a investire capitali e competenze in una startup. Per una definizione più precisa, possiamo ricorrere sempre all’Unione Europea: 

“Business angels are individual investors, usually with business experience, who provide capital for start-up firms. They are an important source of equity for small firms with growth potential in their early stages of development, long before they become attractive for venture capital funds” 

Quando abbiamo parlato delle diverse fasi di sviluppo di un’impresa (e di come impiegare i capitali per mantenerne costante la crescita), li abbiamo individuati come figure che possono aiutare un’impresa prima che sia pronta per proporsi a un Venture Capital e dopo il finanziamento di Family&Friends. I Business Angel infatti sono investitori non professionali, ma che utilizzano le proprie competenze personali per effettuare questo tipo di investimento.

 

Cosa accomuna i Business Angel

Sempre la Commissione Europea, nell’ultimo studio disponibile  (risalente al 2012) identifica i tratti comuni per definire un Business Angel:
  • E’ un investitore individuale (qualificato come definito da alcune normative nazionali).
  • Investe direttamente (o comunque attraverso la propria partecipazione personale)  il proprio denaro.
  • E’ finanziariamente indipendente, vale a dire che potenzialmente può rischiare una perdita totale dei propro investimenti, e questo  non cambierà in modo significativo la situazione economica dei suoi beni.
  • Investe prevalentemente in compagnie a livello seed o start-up
  • E’ autonomo nelle propre decisioni finali di investimento.
  • Investe in arco di tempo a medio – lungo termine
  • E’ pronto a fornire,  a fronte del proprio investimento individuale, un follow-up di supporto strategico spesso finalizzato a una exit

 

… E in cosa sono diversi

A oggi possiamo aggiungere a questo identikit alcune precisazioni date dall’esperienza di SiamoSoci:

  1. Spesso un Business Angel è un imprenditore (o ex imprenditore) che desidera tenere una “finestra aperta” sulle innovazioni del settore in cui già opera o ha operato: in questo caso, è importante chiarirgli quale innovazione la startup porta al mercato già esistente

  2. Anche grazie agli Sgravi fiscali per chi investe in startup innovative, la sfera di business angel si è potenzialmente allargata a chi vede nell’investimento in startup una modalità di diversificazione del portafoglio con relativo abbassamento del rischio. In questo secondo caso, è possibile che le startup si trovino a confrontarsi con investitori non necessariamente esperti del proprio settore. In questo caso, è importante focalizzarsi sul team e la relativa capacità di esecuzione, che a questo tipo di investitore sarà maggiormente familiare
  3. Spesso il Business Angel entra nella startup con la volontà di non apportare solo capitali, ma anche competenze necessarie per lo sviluppo del business. 

Se sei interessato a conoscere Business Angel, puoi trovarli sulla nostra piattaforma; se invece sei un Business Angel interessato a entrare in contatto con le startup, visita la sezione dedicata su SiamoSoci.