Bleenka: la Tinder italiana raccoglie 145.000 euro grazie a Siamosoci

Template storie di successo (6)

 

La nascita

E’ nata ormai da un anno e mezzo Bleenka, l’app italiana che si ispira a Tinder. La sua culla, però, non è stata la Silicon Valley, ma  la Sicilia: Bleenka infatti ha preso vita a uno Startup Weekend a Catania, nel maggio 2013. E’ stato lì che i cofondatori, Luca Martino ed  Enzo Leonardi, hanno vinto un viaggio alla Startup School di Mind the bridge a San Francisco.
L’app è stata poi lanciata a gennaio 2014, e a marzo è arrivata in finale alla startup competition di B-Ventures.

 

Come funziona

Il funzionamento di Bleenka è molto simile a quello della “cugina” statunitense: si cerca la persona che si piacerebbe incontrare sull’App, si sceglie il luogo dove si vorrebbe incontrarla, si invia un “bleenk” anonimo (un segnale del proprio interesse). L’altra persona lo saprà solo se il segnale è ricambiato, e a questo punto l’app “organizza” l’appuntamento nel luogo scelto da chi ha inviato il bleenk. Il mercato risponde bene, dato che Bleenka già ora conta su 70k di utenti, e il business model è articolato: Bleenka offre servizi premium e stipula partnership con i locali dove vengono organizzati gli appuntamenti.
 

L’esperienza su SiamoSoci

 

 E’ stato Luca stesso, in un’intervista a Milionaire, ad ammettere che tutto ciò che ruotava attorno al crowdfunding non lo convinceva:
“In Italia è molto difficile trovare soldi e anche quando ci si riesce i tempi di acquisizione partono da un minimo di 6 mesi”.
 Ma grazie a SiamoSoci si è dovuto ricredere:
“Siamosoci si è dimostrata fondamentale per trasformare Bleenka in una vera azienda. Grazie a Siamosoci siamo riusciti ad avere un primo round d’investimento in 2 mesi e mezzo dal lancio della campagna e quindi a meno di 2 settimane dalla chiusura della campagna abbiamo concretizzato l’aumento di capitale con i business angel conosciuti sulla piattaforma” .

E i fondatori di Bleenka hanno dimostrato di saper usare un mezzo come SiamoSoci:

“E’ un mezzo reale e concreto per riuscire ad ottenere un investimento e per questo motivo non va sprecata questa occasione. Occorre farsi trovare pronti e saper cosa rispondere quando gli investitori interessati vi chiederanno cosa ne farete dei loro soldi. Ma Siamosoci non serve solo a cercare investimenti. La piattaforma ci ha dato la possibilità di conoscere investitori di alto profilo, uno dei quali ha investito in noi (ad oggi ricopre la carica di presidente della società) offrendoci anche una serie di relazioni e competenze manageriali fondamentali per la crescita di una startup”

.

Se anche tu come Bleenka sei alla ricerca di capitali e competenze, scopri come funziona SiamoSoci per le startup e iscrivi il tuo progetto. Se invece vuoi supportare le campagne, iscriviti come business angel a SiamoSoci.